n. 30 – Orario scolastico DAD (didattica a distanza) scuola secondaria di primo grado.

Data: 20/10/2020

Caserta, 20 ottobre 2020.

Protocollo n. 1043 del 20/10/2020.

Alla cortese attenzione di:

Docenti

Alunni

Genitori

Oggetto: orario delle lezioni della scuola secondaria di primo grado durante l’emergenza sanitaria COVID – 19 da rispettare seconde le indicazioni della circolare del dirigente scolastico protocollo n. 997 del 18 ottobre 2020.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Viste le Linee di indirizzo in attuazione di quanto previsto dal DPCM del 4 marzo 2020;

Visto il Decreto recante “Adozione delle Linee guida sulla Didattica digitale integrata, di cui al Decreto del Ministro dell’Istruzione 26 giugno 2020, n. 39”;

Vista l’Ordinanza n. 79 del 15 ottobre 2020 – Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n.833 in materia di igiene e sanità pubblica e dell’art. 3 del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19. della per la didattica a distanza (DAD);

Vista la circolare del dirigente scolastico inerente le disposizioni sulla didattica a distanza (DAD) protocollo n. 997 del 18 ottobre 2020;

Visto che ai sensi dell’articolo 25 del D.lgs. 165/ 2001 “Il dirigente scolastico assicura la gestione unitaria dell’istituzione, ne ha la legale rappresentanza, è responsabile della gestione delle risorse finanziarie e strumentali e dei risultati del servizio. Nel rispetto delle competenze degli organi collegiali scolastici, spettano al dirigente scolastico autonomi poteri di direzione, di coordinamento e di valorizzazione delle risorse umane. In particolare, il dirigente scolastico organizza l’attività scolastica secondo criteri di efficienza e di efficacia formative ed è titolare delle relazioni sindacali”;

Viste le risorse umane e finanziarie a disposizione dell’Istituzione scolastica;

Vista la situazione emergenziale che si è venuta a creare,

DISPONE

come orario di servizio dei docenti della scuola secondaria di primo grado quello pubblicato in data 09/10/2020 protocollo n. 889 del 09/10/2009, con la sola modifica dell’inizio e termine delle lezioni dal giorno 20/10/2020 al giorno 23/10/2020 e precisamente:

Prima ora di lezione inizio ore 09:00 anziché alle ore 08:00 e termina alle ore 09:50.

Seconda ora di lezione inizio ore 10:00 anziché alle ore 09:00 e termina alle ore 10:50.

Terza ora di lezione inizio ore 11:00 anziché alle ore 10:00 e termina alle ore 11:50.

Quarta ora di lezione inizio ore 12:00 anziché alle ore 11:00 e termina alle ore 12:50.

Strumento musicale:

Quinta ora di lezione inizio ore 13:00 anziché alle 12:00 e termina alle ore 13:50.

Sesta ora di lezione inizio ore 14:00 anziché alle 13:00 e termina alle ore 14:50.

Settima ora di lezione inizio alle ore 15:00 anziché alle 14:00 e termina alle ore 15:50.

Ottava ora di lezione inizio alle ore 16:00 anziché alle ore 15:00 e termina alle ore 16:50.

Per questa settimana sono previste al massimo tre videoconferenze giornaliere per classe ad eccezione dei docenti di strumento musicale. I professori della stessa classe programmeranno le lezioni in diretta proporzionalmente al loro orario di servizio. Tutti i docenti di tutte le discipline dovranno effettuare almeno una videolezione con gli alunni della propria classe utilizzando la piattaforma digitale predisposta.

Dalla prossima settimana e precisamente a partire da lunedì 26 ottobre 2020, le lezioni dovranno essere svolte da tutti i professori secondo il loro orario scolastico a partire dalle ore 08:00 e termineranno alle ore 14:00. I docenti di strumento musicale inizieranno alle 14:00 e termineranno alle ore 18:00. La durata della singola lezione sarà di 45 minuti con un intervallo di 15 minuti e sono previste al massimo quattro videolezioni giornaliere per classe ad eccezione dei docenti di strumento musicale. La modalità di programmazione delle videolezioni deve sempre essere proporzionale al numero delle ore della disciplina insegnata e ogni docente deve effettuare almeno una lezione in diretta in ogni classe in cui insegna.

Ogni settimana dovrà essere predisposto un monitoraggio secondo il modello in formato .xls di seguito allegato da inviare all’indirizzo di posta elettronica: rilevazionedad.davinci@icsdavincilorenzini.edu.it

Come già precedentemente pubblicato, il diritto allo studio degli studenti, diritto costituzionalmente tutelato, non può certamente dipendere dalla volontà del singolo docente. La firma sul registro elettronico e la compilazione del diario di bordo (solo per i docenti della scuola secondaria) in questa situazione, non attestano la presenza fisica in servizio del docente presso la sede di lavoro, ovviamente, ma dà evidenza della prestazione lavorativa effettuata dal docente da remoto ed è da considerare quindi anche come riconoscimento della prestazione lavorativa stessa a tutela del lavoratore: entro questi limiti le disposizioni impartite e le videoconferenze effettuate, prevedono la firma sul registro elettronico e la compilazione del diario di bordo (solo per i docenti della scuola secondaria) con rilevazione delle presenze da remoto degli studenti e registrazione delle attività svolte, appaiano assolutamente legittime, oltre che doverose. Si ritiene che i consigli di classe possano essere convocati telematicamente in date che saranno organizzate dal dirigente scolastico, per consentire il coordinamento delle attività che la scuola deve mettere in atto, nello specifico gli interventi di didattica a distanza. In tal caso è necessario che i docenti della classe informino il coordinatore di classe circa l’assenza di alunni non ancora presenti o irrintracciabili, al fine di adottare tutte le misure possibili per l’accesso alla formazione a distanza.

Alla luce di queste considerazioni si ritiene che, il docente, debba comunque garantire la prestazione lavorativa a distanza. Qualora il docente non stia, invece, svolgendo la sua prestazione lavorativa da remoto e, quindi, non stia ottemperando agli obblighi di servizio e alle disposizioni adottate dal dirigente scolastico, si ritiene che il comportamento del docente si caratterizzi per un evidente profilo di responsabilità disciplinare, che impone, da parte del dirigente, l’avvio di un procedimento disciplinare: in margine si rileverebbe una particolare gravità nell’omissione da parte del docente.

Solo per questa settimana a causa della modifica dell’orario, i professori che sono in servizio su più scuole comunicheranno al dirigente scolastico per iscritto l’eventuale coincidenza dell’orario delle lezioni con quello delle altre Istituzioni scolastiche

F.to

il dirigente scolastico

prof. Mario Nocera

Allegati:

Tabella di rilevazione DAD_CdC SCUOLA MEDIA